Passa ai contenuti principali

Post

Sfiha e manaish

Ciao amici! 

Ieri ho provato per la prima volta a fare le sfiha (pizzette palestinesi) con un impasto preparato con lievito madre, e ci sono riuscita, sono venute buonissime e non solo perché la farcituta è buona ma anche l’impatto era leggero. 




Per l’impatto ho seguito una ricetta di pane con lievito madre disidratato 
100 g di lievito 
1 chilo di farina 0 
Un filo d’olio d’oliva 
Sale 
Acqua quanto basta 
Ho mescolato tutto assieme finché ho ottenuto un impasto bello morbido, poi l’ho lasciato a lievitare per 24 ore piegandolo ogni tanto. 
Per la farcitura: 
Ho preparato 2 tipi; uno con il pomodoro e uno con la tahine (crema di sesamo)
Farcitura al pomodoro: 
250 g di carne di manzo macinata 
2 pomodori tagliato a pezzetti 
4 cucchiai di passato di pomodoro 
Sale a piacere 
Spezie: ( un pizzico di pepe nero, un pizzico di cannella) 
Ho mescolato tutto ed ho lasciato gli ingredienti a conoscersi tra loro così per ottenere un gusto buono. 
Per la farcitura con tahine servono: 
250 g di macinato di manzo…
Post recenti

maftul

Ciao!!

Secondo la NY times mangiare vegano sarà una tendenza nel 2019, questo lo vediamo dai numerosi locali vegani che aprono qua e la.

Io non sono vegano, nemmeno vegetariana però a me non dispiace riposare il mio corpo dalle carni e mangiare senza, buono e anche salutare.

ho pensato di proporre una ricetta palestinese che di solito si fa con la carne, senza carne anche buona se seguite la mia ricetta semplice, fatta con il maftul che magari vi capito di trovarlo nei negozi equo e solidali o nella grande distribuzione ma non sapete come prepararlo e pensato che preparalo è un'impresa difficile, invece è facile.


Comprate il maftul che di solito è da 500 g
1 scatola di ceci cotti preferibilmente biologici
pomodori pelati circa 500 g
1 cipolla tagliata fine
2 spicchi d'aglio
acqua q. b
sale  a piacere
pepe nero un pizzico
un filo d'olio d'oliva
1 cucchiaino piccolo di cumino

Procedimento:

Su una pentola cuocete il maftul con l'acqua bollente e il sale, serve circa …

Sfiha e fatayer

Ciao!!


Che bello era trovare questo video registrato circa otto anni fa in Umbria a casa della mia carissima amica Delia, che ho conosciuto in Palestina 15 anni fa mentre studiavo al Notre Dame di Gerusalemme, e stavo preparandomi per andare in Italia a studiare.

A trovarla in realtà ci sono stata due volte, una più bella dell'altra, l'ultima però l'abbiamo passata tra la natura quando il tempo permetteva e la cucina facendo delizie palestinesi tra cui queste.

https://www.youtube.com/watch?v=gqsh4L0EDhs&t=41s


Zuppa di Frikeh فريكة

Ciao, 
Come state andando con le preparazioni per le feste?
Pensavo a cosa proporre questa settimana, tanti sono i piatti buoni che si offrono in questo periodo dell’anno, soprattutto con il freddo che è già arrivato in Palestina.  Non c’è meglio di una zuppa per me in questi momenti, anche perché a Julia, mia figlia piace tantissimo e la chiede con il nome, dice che vuole frikeh (Grano raccolto prima della maturazione), mi piace molto quando la pronuncia e la faccio spesso.  Per fare la frikeh basta averla in casa, non vi serveranno ingredienti speciali per farla, veloce, buona ha un gusto speciale perché il grano viene tostato rapidamente per firmare la maturazione e arricchirlo dell’aroma di affumicato che dà la caratteristica di questo grano, oltre ai valori nutrizionali che ci offre perché è ricca di vitamine, proteine, calcio e minerali. 


Per fare una bella pentola di frikeh servono:  ½ chilo di frike  1 cipolla  1 ½ litro di brodo vegetale  Sale a piacere  Un filo d’olio d’oli…

Sfiha Di Giaffa

Sfiha yafawiyyeh صفيحة يافاوية Jaffa ci stupisce sempre con le sue pietanze, le ricette che sono state costrette con la gente a lasciarla per finire a vivere nei campi profughi  in cisgiordania, e nei paesi attorno.  Oggi vi propondo una ricettà che è rimasta viva e si tramanda ancora.  La sfiha yafawiyyeh  Gli ingredient per la pasta:  3 bicchieri da 200 ml di farina 0  100 ml di olio d’oliva  1 uovo  Un pizzico di sale  Acqua q. b  Gli ingredienti per il ripieno:  500 g di carne macinata  1 cipolla tagliata fine  4 cucchiai di olio d’oliva  Sale a piacere  Un pizzico di pepe nero ¼ cucchiaino di cannella  ½  cucchiaino di summaco  Procedimento: su una padella versare i quattro cucchiai d olio d’oliva, aggiungere la cipolla tagliata seguita dalla carne macinata e accendere il fuoco.  Mescolare tutto sul fuoco fiche la carnecambia colore, poi lasciare tutto sul fuoco basso a cuocere, circa 15 minuti. Poi lasciarlo a rafreddare.  In una pirofila e meglio se avete l’impastattrice, preparare l’impasto fino a…

Tisikieh

Ciao amici,
Oggi sono qui con una ricetta che viene dalla Siria, che usano a mangiare a colazione, in realtà anche in Palestina si mangia anche a colazione ma non ha lo stesso status come in Siria, e non è importante così come lì. i nomi anche sono diversi qui si chiama Fattet Hummus e lì Tisikieh, poi qui non avevo mai visto l'aggiunto dello yogurt nel fatteh.

La ricettà mi è stata data da un’amica cara Aisha Almedane, che mi ha mandato anche le sue bellissime foto. 


Ci sono molti locali lì famosi e offrono il Tisikieh conAlmeidanBab Toma,Alqemariae anche buz Aljadi.  Questo piatto buono e bello anche perché viene guarnito con i chicchi di melograno, le mandorle fritte, i pinoli e soprattutto il burro chiarificato. 
Gli ingredienti: 
2 ½ bicchieri di pane arabo tagliato a quadretti  2 bicchieri di ceci lessi  1 ½ bicchieri di msabbaha(la ricetta è giù)  1 bicchiere di yogurt  1 cucchiaino di aglio tritato  ¼ bicchiere di succo di limone  1 cucchiaino di sale  1 ½ cucchiaio di …

Riso integrale con cannella

Ciao!!
Sempre è difficile qui in Palestina introdurre il riso integrale e accompagnarlo alle pietanze palestinesi, perché le cose nuove sono difficili da accettare all'inizio, la gente o per lo meno a casa mia siamo abituati al riso ribe giallo come accompagnamento ai piatti preparati a base di carne e verdure con un sugo o al pomodoro e in bianca (solo brodo) ma anche lo yogurt semplice.

Allora per farlo mangiare dai miei ospiti l'ho truccato, così ho offerto una novità che tutti hanno mangiato con piacere utilizzando trucchi (spezie e frutta secca). usando questo termine con i miei ospiti ha avuto un effetto positivo sempre per accettare il mio riso.

L'ho accompagnato a un semplice piatto cotto in una pentola di terra cotta comprata in Turchia che ha lasciato anche un sapore speciale sulle verdure e la carne cotti dentro.

Per fare il riso servono:

500 g di riso integrale possibilmente biologico.
1/2 bicchiere di uvetta sultanina
1/4 bicchiere di pinoli
1 cucchiaio di ol…

Foglie di vite ripiene con carne (lahma a waraqa)

Ciao!

Come sapete qui in Palestina noi svuotiamo quasi tutte le verdure e le riempiamo con riso e carne e non solo, anche le foglie fanno le loro parti,  vengono ripiene e arrotolate, tante volte cotte assieme alle verdure ripiene come le zucchine e le melanzane, mia madre ad esempio è capace a farle una volta alla settimana, chiedetelo a mia sorella che vive a Washington DC, e ai suoi colleghi.

A dire il vero, io non faccio questi piatti spesso, perché ci chiedono del tempo e si mangiano appena tolti dal fuoco e versati nei vassoi. nonostante tutto ogni tanto mi viene voglia di di prepararli.

Ieri a casa ho tirato fuori una bottiglia di foglie di vite (un metodo per conservare le foglie di vite in Palestina è di metterle sotto vuoto dentro le bottiglie di plastica che una volta sono state comprate piene di succhi o le bibite gassate) che mia madre gentilmente me l'ha preparata e regalata con le foglie di vite delle famose vigne di Hebron.


la carne dentro le foglie rimane succosa…

Shakshuka (pomodori con uova)

Ciaooooooo!

Eccomi ancora, con una ricetta semplice come al solito e soprattutto deliziosa, la ricetta della stagione della raccolta degli olivi e del saluto dell'estate, così, perché è la ricetta dei contadini che in questo periodo vanno a raccogliere le olive.
mettono delle pietre una accanto all'altra per fare uno cerchio, dentro questo cerchio accendono il fuoco con i rami secchi dell'oliva e sopra ci mettono le pentole per preparare le pietanze, quanto è bello e quanto sono buone queste pietanze, una di questo pietanze è la shkshuka che è composta da pochi ingredienti, assieme fanno un piatto nutriente e buono, ovviamente non è l'unico piatto che si mette quando si mangia, non manca sulla "tavola" (di solito si mangia per terra in queste occasioni) l'olio e lo zaatar, il formaggio palestinese semplice, cetrioli, olive e si beve il thè assieme sempre preparato sul fuoco.


L'altro giorno a casa, mi è venuta voglia di farlo perché guardavo i profili …

hilbeh

Ciao!

Io  e Julia siamo a casa, perché lei non sta tanto bene, ha la tosse, allora ho pensato che meglio stare a casa che andare all'asilo, contenta lei perché non le piace andarci, le piace stare con la mamma 💝, questo è il secondo asilo che cambiamo in un anno.

Comunque oltre alle medicine e a tutti i rimedi medicinali, ieri ho fatto il dolce con il fieno greco (hilbeh) per le sue ricchissime proprietà salutari; tra cui il trattamento di malattie dell'apparato respiratorio come tosse, infiammazione, raffreddore e influenza, poi molto importante che viene considerato un rimedio galattagogo (aiuta a produrre il latte) infatti quando ho partorito Julia mia sorella Nida mi ha preparato il dolce appena partorito, tutto il riparto sapeva di odore di hilbeh, lo abbiamo offerto anche alle infermiere americane, io mentre partorivo le ho fatto una lezione di cucina palestinese 😂😂😂😂😂😂😂😂, altrimenti cosa facevo aspettando l'uscita di Julia👏, mi immaginate ovviamente.....…